Partners

Rivista tecnica edile sulle murature in laterizio Normablok Più Taglio Termico Muratura portante Poroton scelta sicura Muratura armata Poroton
Menu
consorzio POROTON® Italia
Via Franchetti, 4 - 37138 VERONA - Telefono 045.572697 - Fax 045.572430 - www.poroton.it - info@poroton.it
home / servizi / forum / Sopraelevazione-in-Poroton

Sopraelevazione in Poroton

Stampa
20 feb 2009, 17:02

Salve,
devo realizzare in Provincia di Roma una sopraelevazione. Attualmente l'edificio è di due piani fuori terra, la copertura a terrazzo e l'intera costruzione è in blocchi, dunque in muratura portante.
Le mie domande sono:
1. Come verifico la fattibilità di una sopraelevazione in blocchi poroton? Il peso non è eccessivo?
2. Se uso i blocchi poroton devo adottare comunque la tecnica della muratura portante? E in tal caso i ferri verticali devono essere collegati ai cordoli dei solai?
3. Infine, il proprietario desidera una copertura a spioventi in legno, ciò presuppone comunque una cordolatura in c.a. ma come collego questa alle travi lignee? Esiste da qualche parte un particolare costruttivo a cui posso fare riferimento?

Sicuro di un suo cordiale riscontro le invio i più cordiali saluti.

CPI - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
03 mar 2009, 20:03

La possibilità di poter eseguire una sopraelevazione di un edificio è legata a come è stato a suo tempo dimensionata la struttura dell'edificio stesso, a partire in primo luogo dalle fondazioni, che devono essere state dimensionate con margini tali da poter ricevere il peso dell'ulteriore piano da aggiungere. Ma questo lo può sapere solo il tecnico calcolatore che fece le verifiche strutturali all'epoca della costruzione.
Accertato questo primo aspetto fondamentale, si deve poi tenere presente che, se la struttura portante dei due piani esistenti è in muratura, non vi è alternativa all'impiego della muratura portante per la struttura del terzo piano.
Se la struttura è in muratura portante (si presume non armata) non vi sono ferri verticali di armatura da prevedere. Né ha senso realizzare un telaio con pilastri in c.a. al di sopra di una struttura in muratura portante, non si avrebbe la necessaria continuità strutturale. I pilastri in c.a. hanno senso solo se anche la struttura sottostante è a travi e pilastri in c.a..
In ogni caso, se si deve procedere alla sopraelevazione di un piano in muratura portante è obbligatorio che sia presente un cordolo in c.a. in corrispondenza di tutte le pareti portanti, sia a livello del solaio di partenza che sulla sommità delle nuove murature.
Infine, riguardo il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a., abbiamo provveduto a trasmetterLe, a mezzo E-Mail, un articolo che tratta dell'argomento.

08 lug 2009, 15:07

Ho letto la risposta dell'ing. Bari, vorrei sapere se è possibile ricevere l'articolo che tratta del collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a.

Re: La possibilità di poter eseguire una sopraelevazione di un edificio è legata a come è stato a suo tempo dimensionata la struttura dell'edificio stesso, a partire in primo luogo dalle fondazioni, che devono essere state dimensionate con margini tali da poter ricevere il peso dell'ulteriore piano da aggiungere. Ma questo lo può sapere solo il tecnico calcolatore che fece le verifiche strutturali all'epoca della costruzione.
Accertato questo primo aspetto fondamentale, si deve poi tenere presente che, se la struttura portante dei due piani esistenti è in muratura, non vi è alternativa all'impiego della muratura portante per la struttura del terzo piano.
Se la struttura è in muratura portante (si presume non armata) non vi sono ferri verticali di armatura da prevedere. Né ha senso realizzare un telaio con pilastri in c.a. al di sopra di una struttura in muratura portante, non si avrebbe la necessaria continuità strutturale. I pilastri in c.a. hanno senso solo se anche la struttura sottostante è a travi e pilastri in c.a..
In ogni caso, se si deve procedere alla sopraelevazione di un piano in muratura portante è obbligatorio che sia presente un cordolo in c.a. in corrispondenza di tutte le pareti portanti, sia a livello del solaio di partenza che sulla sommità delle nuove murature.
Infine, riguardo il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a., abbiamo provveduto a trasmetterLe, a mezzo E-Mail, un articolo che tratta dell'argomento.

gianni marinaro - contatta via e-mail
09 apr 2010, 18:04

Vorrei gentilmente ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a.

17 mag 2010, 18:05

salve, sono anch'io interessato all'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a., è possibile averlo? grazie

Orazio Calaciura - contatta via e-mail
24 set 2010, 15:09

vorrei gentilmente ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a.grazie

Antonio Tucci - contatta via e-mail
10 ott 2010, 14:10

salve, sarei interessato anche io all'articolo descritto in precedenza del collegamento travi in legno-cordolo. La ringrazio

Giuseppe Occhipinti - contatta via e-mail
09 nov 2010, 12:11

Avanzo anche io la richiesta di ricevere cortesemente il medesimo articolo. Grazie.

14 dic 2010, 12:12

Salve la mia domanda non è molto distante dall'argomento trattato.
Devo eseguire una sopraelevazione di un piano secondo, la muratura esistente è di tipo portante in tufo.
devo realizzare poi un solaio piano.
Volevo sapere è corretto sopraelevare in muratura portante in poraton o fare le colonne sopra la muratura portante esistente?
Il solaio è meglio farlo in legno o continuare in c.a.?

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
16 dic 2010, 12:12

In generale, su un edificio esistente in muratura portante è opportuno che l’eventuale sopraelevazione venga realizzata mantenendo la stessa tipologia strutturale, quindi muratura portante. Per quanto riguarda il solaio soprastante, esso può essere in legno o in laterocemento (si sconsiglia un solaio in c.a. per l’eccessivo peso che questo porterebbe a gravare sulla struttura).

16 dic 2010, 13:12

Salve vi ringrazio per la risposta precedente approfittando della disponibilità vengo a porvi un'altro questito in relazione sempre alla mia nuova realizzazione.

Stabileto che erigo in muratura portante Porotherm Bio-Plan 35 dovrò saldare tra loro i forati con del ferro! in che modo? negli angoli dovrò apportare delle colonne in cemento armato.

L'isolamento del Porotherm Bio-Plan 35 è sufficente dal punto di vista termico per la mia futura abitazione o devo apportare altri accorgimenti?

Grazie in anticipo

Luca Litterio - contatta via e-mail
05 feb 2011, 19:02

Salve, vorrei ricevere anch'io l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a.; inoltre nel rifacimento della copertura che sto progettando, l'intradosso del tetto in legno è distante, nel punto più basso, appena 50 cm dall'estradosso del solaio-plafone. Grazie

Angelo Castiglione - contatta via e-mail
09 feb 2011, 17:02

Salve, sarei interessato a ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a..
Grazie per la cortesia

Giangiacomo Aru - contatta via e-mail
17 feb 2011, 11:02

Mi accodo ai colleghi che mi hanno preceduto: potrei ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a.
Grazie per la cortesia

22 mag 2011, 19:05

visto che sono curioso anche io la si puo inserire nella discussione? grazie

09 giu 2011, 17:06

Salve potrei ricevere anche io l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a? Grazie.
Inoltre, esiste la possibilità di posizionare una trave in legno in luogo del cordolo in cemento armato sopra la muratura portante? Ma in questo caso come collego muratura portante e trave in legno? Semplicemente appoggiandola? Grazie

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
16 giu 2011, 19:06

In base alle disposizioni delle NTC (D.M. 14/01/2008) sopra la muratura portante deve essere realizzato un cordolo in c.a. senza altre alternative (cfr. D.M. 14/01/2008, punto 4.5.4). Abbiamo provveduto ad inviarLe quanto richiesto a mezzo posta elettronica.

stefania rossi - contatta via e-mail
20 lug 2011, 22:07

Salve, sarei anch'io interessanta cortesemente all'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a.grazie

spina michele - contatta via e-mail
24 lug 2011, 18:07

Poichè sono interessato all'articolo inerente il collegamento della copertura in legno al cordolo in c.a. chiedo cortesemente di riceverlo. Grazie.

Pasquale Regina - contatta via e-mail
06 set 2011, 14:09

Potrei ricevere anche io per e mail l' articolo più volte citato?
Grazie in anticipo.

Antonio Di Pietrantonio - contatta via e-mail
27 set 2011, 11:09

Salve, sarei interessato a ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una copertura in legno alla cordolatura in c.a..
Gradirei un vostro parere sul cordolo in muratura armata e le possibili soluzioni per realizzare il cordolo inclinato.
Grazie per la cortesia

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
27 set 2011, 19:09

Abbiamo provveduto ad inviare quanto richiesto. In merito ai cordoli, le norme tecniche prevedono che per le strutture in muratura portante essi debbano essere realizzati in c.a..

Andrea Zaffaroni - contatta via e-mail
13 ott 2011, 09:10

Buongiorno, sarei interessato a ricevere l'articolo relativo al collegamento fra le coperture in legno e le murature portanti a mezzo di un cordolo in ca, in particolare per le strutture da realizzare in zona 4.
Grazie per la cortesia

Roberto GEnnaro - contatta via e-mail
09 nov 2011, 14:11

Buongiorno, mi unisco alla richiesta dell'articolo relativo al collegamento tra coperture in legno e murature portanti per zona 4. Grazie

24 nov 2011, 20:11

Devo realizzare una sopraelevazione di una struttura esistente monopiano di 6m x 6m in pianta. Premesso che la sopraelevazione la voglio eseguire in muratura poroton, realizzando il tetto in legno è necessario il deposito dei calcoli al genio civile essendo la struttura in zona sismica 2? Preciso che l'edificio è libero soltanto su una parete, praticamente si andrebbe ad incastarre in mezzo a 3 edifici adiacenti e con uno dei 3 diverrebbe comunicante. Esistono prescrizioni relativamente a giunti tecnici da realizzare? Se cortesemente si puo visionare l'articolo dei solai in legno, sarebbe cosa gradita. Ringrazio anticipatamente e saluto tutto il forum

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
28 nov 2011, 11:11

Si cita quanto prescritto dal D.M. 14/01/2008 (NTC 2008) al punto 8.4.1:
“È fatto obbligo di procedere alla valutazione della sicurezza e, qualora necessario, all’adeguamento della costruzione, a chiunque intenda:
a) sopraelevare la costruzione;
b) ampliare la costruzione mediante opere strutturalmente connesse alla costruzione;

In ogni caso, il progetto dovrà essere riferito all’intera costruzione e dovrà riportare le verifiche dell’intera struttura post-intervento, secondo le indicazioni del presente capitolo.”
Si ritiene che la normativa sia chiara al riguardo e presupponga anche il deposito dei calcoli. La risposta alla domanda posta è quindi, in linea di principio, affermativa.
In merito all’esigenza o meno di realizzare giunti tecnici, si rimanda anche in tal caso a quanto prevede il D.M. 14/01/2008 al punto 8.7.1 (obbligo di individuare l’unità strutturale e verificarne le interazioni con le strutture contigue).

federico Seymandi - contatta via e-mail
01 dic 2011, 20:12

Buongiorno, mi unisco alla richiesta dell'articolo relativo al collegamento tra coperture in legno e murature portanti

Nicola Fabbri - contatta via e-mail
28 dic 2011, 14:12

Anche io sarei interessato all'articolo relativo al collegamento tra coperture in legno e murature portanti. E' possibile riceverlo per email? Grazie per la cortesia

Martino Brundu - contatta via e-mail
17 gen 2012, 15:01

Buongiorno, se è ancora possibile gradirei anch'io poter leggere il testo in discussione, grazie mille MB

31 gen 2012, 18:01

Salve a tutti.Sarei interessato anch'io all'articolo riguardante il collegamento tra coperture in legno e murature portanti.Grazie!

Argiolas Maurizio - contatta via e-mail
08 feb 2012, 23:02

Buon giorno ,anche io sarei interessato all'articolo che riguarda il collegamento tra la struttura di un tetto in legno e la muratura portante. Possiedo un'abitazione realizzata su muratura portante in poroton e dovrei realizzare col piano casa una sopraelevazione ( secondo piano )con relativo tetto in legno su due falde, Grazie!

Angela Savalli - contatta via e-mail
21 lug 2012, 14:07

Mi accodo anch'io per ricevere l'ormai famoso articolo .. grazie

28 ago 2012, 11:08

Cortesemente mi metto in coda per ricevere copia dell'articolo. Grazie

Filadelfio - contatta via e-mail
23 nov 2012, 18:11

Salve, sarei anch'io interessanto cortesemente all'articolo riguardante il collegamento di una copertura con travi in legno alla cordolatura in c.a.potrei riceverlo? grazie

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
30 nov 2012, 19:11

Abbiamo provveduto all’invio di quanto richiesto alla sua E-Mail.

13 dic 2012, 12:12

Buongiorno, mi unisco alla richiesta dell'articolo relativo al collegamento tra coperture in legno e murature portanti. Grazie in anticipo

EMIDIO DI NARDO DI MAIO - contatta via e-mail
02 feb 2013, 16:02

Salve. vorrei ricevere anch'io l'articolo relativo al collegamento tra copertura in legno e muratura portante. Nel ringraziarVi anticipatamente, porgo distinti saluti.

Salvo Ferrara - contatta via e-mail
23 set 2013, 10:09

Buongiorno, anch'io vorrei ricevere l'articolo della copertura in legno e muratura portante. Grazie

andrea freddo - contatta via e-mail
12 ago 2014, 15:08

Buon giorno ,anche io sarei interessato all'articolo che riguarda il collegamento tra la struttura di un tetto in legno e la muratura portante. Vorrei sapere se è necessario realizzare sempre un cordolo in c.a. su cui appoggiare il tetto in legno? Ed infine, per il solaio intermedio con base di travi in legno è necessario realizzare un cordolo in cemento armato o in caso negativo come fisso le travi alla muratura portante in poroton da 36 cm? La ringrazio anticipatamente per la sua cortesia e disponibilità.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
03 set 2014, 13:09

Abbiamo provveduto ad inviarLe l’articolo richiesto alla sua Mail.
Come potrà verificare, è necessario realizzare il cordolo in c.a. al di sopra delle murature portanti per l’appoggio della copertura in legno. Questo vale anche per i solai intermedi.

13 mar 2015, 15:03

Sono intenzionato ad edificare in zona sismica 4 e climatica E una villetta a un piano in muratura portante in classe A senza cappotto, utilizzando laterizi coibentati, vorrei sapere se sarebbe possibile ottenere questa classe di consumo utilizzando una copertura in legno. Sarebbe possibile ricevere l'articolo di cui parla? La ringrazio in anticipo.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
16 mar 2015, 11:03

Riguardo il raggiungimento della classe energetica A, come noto essa dipende dalla cominazione di molteplici elementi, non solo dalla muratura o dalla copertura od altri elementi dell’involucro, ma anche dagli impianti. In generale è possibile ottenere questa classe energetica anche con coperture in legno. Riguardo l’articolo, abbiamo provveduto ad inviarLo alla sua Mail.

Vincenzo Galione - contatta via e-mail
15 mag 2015, 10:05

Salve, vorrei ricevere anch'io l'articolo relativo al collegamento tra copertura in legno e cordolo su muratura portante. Nel ringraziarVi anticipatamente, invio distinti saluti.

Sandro Molinaro - contatta via e-mail
23 giu 2015, 16:06

se possibile farebbe piacere anche a me ricevere l'articolo via email grazie, cordiali saluti

Alberto Laurenza - contatta via e-mail
09 lug 2015, 13:07

Buongiorno, siccome sono interessato all'argomento circa il collegamento tra copertura in legno e cordolo su muratura portante, chiedo di poter ricevere l'articolo. Si ringrazia anticipatamente Distinti saluti.

Stefania Branca - contatta via e-mail
15 set 2015, 11:09

Buongiorno, anche io sarei interessata all'articolo che riguarda il collegamento tra la muratura portante in poroton e la struttura di un tetto in legno. Vorrei sapere se è necessario realizzare sempre un cordolo in c.a. su cui appoggiare il tetto in legno? La ringrazio anticipatamente per la sua cortesia e disponibilità.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
15 set 2015, 18:09

La normativa tecnica vigente (D.M. 14/01/2008 -NTC 2008) prescrive, nel caso di strutture in muratura portante, l’obbligo di realizzare sempre una cordolatura (in c.a.) in corrispondenza degli orizzontamenti (e quindi anche della copertura, anche se essa è in legno), avente le dimensioni e l’armatura minima riportate nel punto 7.8.5.1. Riguardo l’articolo, abbiamo provveduto ad inviarLo alla sua Mail.

DANIELE DE NICOLO - contatta via e-mail
11 mar 2016, 12:03

Gentile Ing. Lorenzo Bari, dovrei occuparmi della mia prima sopraelevazione in muratura portante e mi sono già letto le NTC 2008 e la Circolare esplicativa del 2009. Lei ha ulteriore materiale da inviarmi su questo argomento? Ne approfitto anche per chiederle il materiale relativo a coperture in legno di tipo a falda o piane. La ringrazio anticipatamente.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
25 mar 2016, 12:03

Riguardo la realizzazione di sopraelevazioni in muratura portante, non vi sono particolari indicazioni rispetto a quanto stabilito dalle vigenti NTC 2008 e relativa Circolare esplicativa.
Abbiamo provveduto ad inviarle alla sua E-Mail l'articolo inerente il fissaggio di elementi lignei in copertura su sottostante struttura in muratura portante.

Arch.Blandolino - contatta via e-mail
08 lug 2016, 17:07

Salve, mi ritrovo nella stessa situazione di Gaetano. Devo realizzare una soprelevazione in zona 4. Attualmente l'edificio è di 1 piano fuori terra, la copertura a terrazzo e l'intera costruzione è in blocchi di tufo, dunque in muratura portante. Avrei bisogno di capire esattamente quanto richiesto da Gaetano: 1. Come verifico la fattibilità di una sopraelevazione in blocchi poroton? Il peso non è eccessivo? 2. Se uso i blocchi poroton devo adottare per una continuità strutturale la tecnica della muratura portante, ciò significa che il nuovo piano deve avere lo stesso perimetro di quello sottostante? Se sì, dovendo realizzare una metratura molto inferiore, sarò comunque condizionata dalla geometria del volume sottostante? 3. La copertura sarà in legno, ciò presuppone comunque una cordolatura in c.a., potrei avere il particolare costruttivo a cui fa riferimento? La ringrazio anticipatamente

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
12 lug 2016, 15:07

Si riconferma nella sostanza quanto esposto nella risposta al quesito originario da lei richiamato e quindi, con riferimento alle sue domande:
1) La possibilità di poter eseguire una sopraelevazione di un edificio è legata a come è stata a suo tempo dimensionata la struttura dell’edificio stesso, a partire in primo luogo dalle fondazioni, che devono essere state calcolate con margini tali da poter ricevere il peso dell’ulteriore piano da aggiungere. Ma questo lo può sapere solo il tecnico calcolatore che sviluppò le verifiche strutturali all’epoca della costruzione.
Riguardo al peso della muratura POROTON®, in zona sismica 4 si possono impiegare per muratura portante anche blocchi forati (P700) ed il peso della muratura che ne consegue è, a parità di spessore, sicuramente minore di quello di una equivalente muratura in tufo. La fattibilità verte, come anzidetto, sulla conoscenza dei carichi di progetto considerati per il dimensionamento della struttura preesistente.
2) Essendo la struttura sottostante in muratura portante (in blocchi di tufo), anche la sopraelevazione dovrà essere realizzata con il medesimo sistema costruttivo, quindi in muratura portante. Pertanto è necessario che i setti murari portanti della sopraelevazione abbiano corrispondenza e continuità con setti murari portanti già presenti nell’impalcato dell’edificio originario. Questo non impone necessariamente di realizzare un piano identico a quello sottostante, il piano soprastante potrà essere anche di superficie minore ma le pareti portanti dovranno avere corrispondenza con pareti portanti presenti al piano inferiore. È assolutamente da evitare la realizzazioni di pareti “in falso” sui solai.
3) La sopraelevazione si configura come nuova costruzione per la quale è obbligatorio rispettare i requisiti richiesti dalle NTC 2008 (D.M. 14/01/2008) per le costruzioni in muratura portante, quindi anche l’obbligo di realizzare, anche nel caso di solaio di copertura in legno, un cordolo in c.a. in sommità alle pareti portanti. Riguardo il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a., abbiamo provveduto a trasmetterLe, a mezzo E-Mail, un articolo che tratta dell’argomento.

Michele Finocchiaro - contatta via e-mail
09 dic 2016, 15:12

Vorrei gentilmente ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
12 dic 2016, 11:12

Abbiamo provveduto ad inviarle alla sua E-Mail l'articolo richiesto.

Massimo Farina - contatta via e-mail
13 apr 2017, 19:04

Buongiorno, vorrei gentilmente ricevere l'articolo riguardante il collegamento di una eventuale copertura in legno alla cordolatura in c.a., grazie

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
18 apr 2017, 19:04

Abbiamo provveduto ad inviarle alla sua E-Mail l'articolo richiesto.

Nome e cognome:
Indirizzo e-mail:
Testo:
Codice di verifica:
codice di verifica  Inserisci il codice di verifica

Consorzio POROTON® Italia - © Copyright 2017 - Credits - Pubblicità - Informativa Privacy