Partners

Rivista tecnica edile sulle murature in laterizio Normablok Più Taglio Termico Muratura portante Poroton scelta sicura Muratura armata Poroton
Menu
consorzio POROTON® Italia
Via Franchetti, 4 - 37138 VERONA - Telefono 045.572697 - Fax 045.572430 - www.poroton.it - info@poroton.it
home / servizi / forum / Differenze-di-prestazione-tra-prodotti-simili

Differenze di prestazione tra prodotti simili

Stampa
Claudio Menestrelli - contatta via e-mail
09 mar 2015, 20:03

Salve, per la costruzione di un piccolo edificio con struttura in c.a. stavo valutando alcune soluzioni per le tamponature. L'idea sarebbe quella di realizzare una parete monostrato di un certo spessore ed avevo considerato anche il vostro prodotto POROTON® PLAN TS P700, ma non comprendo come mai abbia una trasmittanza così tanto peggiore rispetto ad un prodotto vostro concorrente WIENERBERGER POROTHERM PLAN 38T o 42T. La differenza può essere spiegata per un diverso modo di calcolo? Vi ringrazio per i chiarimenti che potrete darmi.

Consorzio Poroton® Italia - Ing. Lorenzo Bari - contatta via e-mail
12 mar 2015, 11:03

In merito ai valori di trasmittanza termica della muratura realizzata con i blocchi rettificati POROTON® PLAN TS P700 a confronto con quelli della “concorrenza” Wienerberger POROTHERM PLAN 38T e 42T si precisa quanto segue.
La norma per la determinazione dei valori termici dei blocchi in laterizio (e della muratura con essi realizzata) è la stessa (si tratta della UNI EN 1745) ed oltretutto anche il software utilizzato per il calcolo è, nel caso specifico da Lei citato, lo stesso.
Lei ha correttamente sollevato il dubbio sulla differenza delle prestazioni, cosa peraltro a noi ben nota e sulla quale abbiamo svolto specifiche valutazioni che, in estrema sintesi, sono le seguenti.
Posto che le caratteristiche fisico-geometriche dei blocchi sono note (dimensioni geometriche, peso, percentuale di foratura) e che il procedimento di calcolo è (o dovrebbe essere) esattamente lo stesso, tutto verte evidentemente sui dati di input che il produttore fornisce al software, in particolare sulle caratteristiche termiche dell’impasto di argilla cotta. A parità dunque di metodo di calcolo, nonché del software utilizzato ed approssimativamente delle caratteristiche fisico-geometriche dei blocchi, la differenza può essere imputabile alle caratteristiche termiche assunte per l’impasto di argilla.
Tenga presente che la norma (UNI EN 1745) richiede esplicitamente che debbano essere forniti tutti i dati di input utilizzati, per consentire a terzi di effettuare gli stessi calcoli. In ottemperanza a questa prescrizione, il Consorzio POROTON® Italia, nelle relazioni di calcolo termico dei propri prodotti, esplicita tutti questi dati, inclusi la massa volumica netta dell’impasto di argilla ed il corrispondente valore di conducibilità termica, misurato in laboratorio ai sensi della UNI EN 1745. Le relazioni di calcolo fornite da Wienerberger, per quanto ci risulta, non riportano questi fondamentali (ed obbligatori) dati di input.
Per rispondere con precisione alla Sua domanda sarebbe dunque necessario conoscere la massa volumica netta dell’impasto di argilla ed il corrispondente valore di conducibilità termica, misurato in laboratorio ai sensi della UNI EN 1745, utilizzato da Wienerberger nei loro calcoli.
Con una certa approssimazione questo dato potrebbe essere dedotto a partire dalle proprietà fisico-geometriche e considerando la relazione di proporzione diretta che normalmente lega la conducibilità termica del materiale con il suo peso specifico, ossia più elevato è il peso specifico, maggiore dovrebbe essere la conducibilità termica.
Dalle schede tecniche dei prodotti Wienerberger menzionati (peso dei blocchi, dimensioni, percentuale di foratura), è immediato rilevare con semplici calcolazioni che la massa volumica netta dell’impasto di argilla costituente i suddetti blocchi supera ampiamente i 1700 kg/m³, ben superiore quindi alla massa volumica netta dei blocchi POROTON®; a questo punto, considerando la correlazione succitata, anche la conducibilità dell’impasto dovrebbe risultare maggiore. Perciò, in generale, a parità di metodo di calcolo nonché del software e della geometria dei blocchi, la prestazione termica dovrebbe risultare addirittura peggiore rispetto a quella dei blocchi POROTON®.
Purtroppo non tutti sono attenti come Lei nel rilevare queste anomalie, nonostante sia responsabilità del tecnico verificare la correttezza delle certificazioni dei materiali.
In conclusione, ritenendo che ciò possa rispondere in modo ancor più esaustivo alla sua richiesta, la invitiamo a prendere visione dell’articolo pubblicato in materia nella sezione “News” del sito www.poroton.it (link: http://www.poroton.it/user/articoli/n89/certificazione-energetica-edifici/certificazione-energetica-edifici.aspx).

Nome e cognome:
Indirizzo e-mail:
Testo:
Codice di verifica:
codice di verifica  Inserisci il codice di verifica

Consorzio POROTON® Italia - © Copyright 2017 - Credits - Pubblicità - Informativa Privacy