Partners

Rivista tecnica edile sulle murature in laterizio Normablok Più Taglio Termico Muratura portante Poroton scelta sicura Muratura armata Poroton
Menu
consorzio POROTON® Italia
Via Franchetti, 4 - 37138 VERONA - Telefono 045.572697 - Fax 045.572430 - www.poroton.it - info@poroton.it
Muratura in laterizio


Muratura armata


Muratura rettificata
Skip Navigation Linkshome / sistemi costruttivi / posa dei blocchi rettificati

Posa dei blocchi rettificati

Stampa

La muratura in blocchi rettificati POROTON® PLAN si esegue, in generale, come una qualsiasi muratura in laterizio e non richiede manodopera specializzata.

È necessario tuttavia che essa venga posta in opera "a regola d'arte" secondo le regole del buon costruire già descritte in la corretta posa in opera dei laterizi; le differenze rispetto alla posa di una muratura ordinaria si limitano ad alcuni accorgimenti specifici di seguito illustrati:

Preparazione del piano di posa

L'impiego di tramezze e blocchi rettificati POROTON® PLAN richiede una certa attenzione nella preparazione del piano di posa del primo corso di blocchi, che deve garantire una perfetta orizzontalità e planarità.

Il piano di posa orizzontale viene realizzato stendendo uno strato di comune malta cementizia dello spessore di circa 1÷3 cm, che permette la posa a livello del primo corso di blocchi.

Un accorgimento per contenere l'onere di questa operazione, consiste nel realizzare il getto del solaio di appoggio cercando di limitare i dislivelli tra le varie parti del piano.

È consigliabile la predisposizione al di sotto del primo letto di malta e tra il primo ed il secondo corso di blocchi di una guaina tagliamuro, per prevenire l'umidità di risalita.

blocchi rettiifcati - Fase 1

Primo corso di blocchi rettificati

Dopo che lo strato di malta che costituisce il piano di posa ha fatto presa (realizzandolo ad esempio il giorno prima della posa dei blocchi rettificati), si procede alla posa del primo corso di blocchi verificando l'orizzontalità degli stessi.

blocchi rettiifcati - Fase 2

Preparazione della malta-colla per l'allettamento dei blocchi rettificati

La malta-colla viene fornita in sacchi insieme alla fornitura dei blocchi rettificati, ed è malta cementizia di allettamento premiscelata, ai sensi delle NTC 2008.

La preparazione della malta-colla si esegue all'interno di un normale secchio, miscelando con acqua il prodotto tramite un comune trapano miscelatore (dosaggio circa 6-7 litri d'acqua ogni 25 kg di prodotto), fino ad ottenere un impasto omogeneo e privo di grumi. Dopo qualche minuto di riposo si deve rimescolare e, a questo punto, la malta-colla è pronta per l'uso.

blocchi rettiifcati - Fase 3

Stesura del giunto orizzontale sottile

La malta-colla è un collante cementizio di allettamento premiscelato in polvere, dotato di un forte potere aggrappante, a base di cemento, sabbie silicee selezionate e additivi speciali in grado di aderire perfettamente al blocco rettificato formando uno strato sottile (circa 1 mm) su tutta la superficie dell'elemento.

La stesura della malta-colla può essere effettuata secondo due modalità: con macchina stendi-giunto oppure per immersione. Impiegando la macchina stendi-giunto, la malta-colla viene versata all'interno della tramoggia, dopodiché la macchina stendi-giunto viene trascinata facendo così ruotare il rullo che stende la giusta quantità di malta-colla sulla faccia superiore del corso di blocchi sottostante, realizzando così il giunto orizzontale su cui posare il corso successivo di blocchi.

La macchina stendi-giunto deve essere pulita al termine delle operazioni per mantenere efficiente la funzionalità.
Adottando la tecnica per immersione, la malta-colla viene versata in una bacinella di opportune dimensioni, in cui il blocco rettificato viene immerso per pochi millimetri; in questo modo la malta si aggrapperà uniformemente e nella giusta quantità alla faccia inferiore del blocco, che va infine posato sul corso di blocchi sottostante.

blocchi rettiifcati - Fase 4 blocchi rettiifcati - Fase 4b

La fase di posa dei corsi successivi

Le tramezze e i blocchi rettificati POROTON® PLAN vengono posati agevolmente e con estrema rapidità, grazie anche al perfetto incastro verticale assicurato dalle sagomature presenti sulle superficie verticali del blocco.

Le tramezze e i blocchi rettificati vengono posati con uno sfalsamento di circa metà della loro lunghezza rispetto al corso sottostante, esercitando una lieve pressione all'atto del posizionamento dell'elemento sulla muratura, senza la necessità di controllare orizzontalità e verticalità come avviene per la muratura tradizionale.

blocchi rettiifcati - Fase 5

Formazione di pezzi speciali

Con l'impiego di una sega a disco (diametro di almeno 60 cm), è possibile tagliare le tramezze e i blocchi rettificati al fine di ottenere pezzi speciali per completare gli angoli ed i fianchi della muratura o per realizzare le mazzette di porte e finestre.

Con l'utilizzo dei pezzi speciali la muratura risulterà perfettamente omogenea, conservando inalterate tutte le sue caratteristiche prestazionali.

blocchi rettiifcati - Fase 6

Completamento della parete

Nel caso in cui si stiano realizzando partizioni interne con tramezze POROTON® PLAN oppure tamponature esterne con blocchi rettificati POROTON® PLAN, allo scopo di garantire ottime prestazioni acustiche e per vincolare l'elemento non strutturale alla struttura portante, è importante realizzare una efficace sigillatura della parete lungo tutto il suo perimetro (impiegando ad esempio una comune malta cementizia).

Consorzio POROTON® Italia - © Copyright 2016 - Credits - Pubblicità - Informativa Privacy